PARAFERNALIA
PARAPHERNALIA apre le sue porte come negozio nella centrale Brera a Milano nel 1966; un mosaico di oggetti interessanti da tutto il mondo crea la particolarità di PARAPHERNALIA. La bottega diventa un luogo di incontro per artisti e studenti che discutono e confrontano le loro idee.
     Nasce così un laboratorio di architettura e stile in linea ...
PARAPHERNALIA apre le sue porte come negozio nella centrale Brera a Milano nel 1966; un mosaico di oggetti interessanti da tutto il mondo crea la particolarità di PARAPHERNALIA. La bottega diventa un luogo di incontro per artisti e studenti che discutono e confrontano le loro idee.
     Nasce così un laboratorio di architettura e stile in linea con il gusto del design. Il negozio si riempie di oggetti e accessori unici, rivoluzionari per l’epoca. Dai poster di Jimi Hendrix fluorescenti alle poltrone gonfiabili trasparenti; successivamente nasce un nuovo mezzo di commercio nel campo dell’oggettistica e del regalo, dando spunto a giovani talenti italiani e stranieri.
     PARAPHERNALIA diventa cosi punto di riferimento nel design italiano. Alla fiera MACEF, un monolito nero sorge nell’angolo dello stand PARAPHERNALIA. Dietro una finestra di plexiglas, vengono esposti degli oggetti di alluminio … i primi strumenti di scrittura firmati  PARAPHERNALIA sono così presentati al pubblico.
     Il nome viene cambiato da PARAPHERNALIA a PARAFERNALIA e il marchio viene depositato. La produzione si diversifica introducendo prodotti nel ramo scolastico e in altri settori merceologici, quali profumeria, pelletteria e cartotecnica.
     Il gruppo di distribuzione DECORLINE diventa azionista di maggioranza. Introduce la distribuzione di altri marchi accanto a quello di PARAFERNALIA che guadagna segmenti di mercato attirandosi l’interesse di altri marchi nel mondo del design. Un prestigioso designer comincia a interessarsi allo know-how di PARAFERNALIA e propone loro una linea di oggetti di design sotto la propria firma. PININFARINA, sceglie PARAFERNALIA Writing Instruments come suo partner per intraprendere il progetto e la commercializzazione di strumenti per scrittura.
     In vista del nuovo millennio, l’onda di Y2K risveglia l’interesse nel design moderno, dando spunto agli uomini PARAFERNALIA per far ritornare il significato del marchio – Luogo d’incontro di idee nel Design.
     Architetti e designers di tutto il mondo sollecitano con entusiasmo il raggiungimento della “mission” dei uomini PARAFERNALIA. Nuovi progetti sono avviati. Cultura e stile sono i motori di spinta del marchio. Nasce un ruolo chiave, di commercializzare il marchio PARAFERNALIA nel mondo. Alleanze strategiche e investimenti sul futuro sono attuate per assicurare la continuità del marchio. AL13 srl gestisce le novità in termini di prodotto e di immagine, studiate appositamente a questo scopo
Altro

PARAFERNALIA  Ci sono 13 prodotti.

Sottocategorie

  • PARAFERNALIA DIVINA

    Ripartendo da un progetto del 1978 e ingegnerizzata con i più moderni sistemi di produzione nel 2017, viene reintrodotta nella collezione Parafernalia Divina Stilografica.
    Realizzata in alluminio da un'unica barra e anodizzata con i colori “Parafernalia”.
    Un oggetto leggerissimo, solo 13 grammi, motorizzato con i sistemi di scrittura Schmidt.
    Uno strumento di scrittura piacevole e al tempo stesso affidabile.
    Sistema di caricamento con cartucce standard, ma grazie a un converter può essere utilizzata con qualsiasi tipo di inchiostro. La scatola regalo contiene convert e inchiostro con logo stilo fetti  dello stesso colore della penna 

    Dimensioni (mm):
    135x10x10

    Materiali:
    Alluminio anodizzato,
    particolari in acciaio

  • PARAFERNALIA REVOLUTION

    Revolution.....la più famosa penna di PARAFERNALIA®. Progettata nel 1978 da Sergio Carpani come oggetto commemorativo della costruzione del Beaubourg di Parigi, REVOLUTION continua ad attirare l’attenzione delle nuove generazioni di professionisti ed appassionati.
    Con i sui 31 pezzi interamente prodotti in Italia e completamente montati a mano è uno dei simboli del “Made in Italy”.

    REVOLUTION – 1971-1972

    La storia di REVOLUTION dal racconto del suo designer, Sergio Carpani.
    Dopo vari anni di lotte interne a PARAFERNALIA, siamo riusciti a dirigere PARAFERNALIA a concentrare sul Design.
    1971 Alchimia Studio – uno studio di architetti di quei tempi, ci chiedero una penna con un design estremo (HI-TECH). Nessuno alla PARAFERNALIA pensa potesse essere realizzato.
    La filosofia dietro il Design è primariamente l’ottimizzazione, l’essentialità, l’estetica che ispira il disegno di un oggetto.
    PARAFERNALIA richiede una penna invendibile, un immagine corragiosa. Iniziai a lavorare con quello che era HI-TECH ai quei tempi, cioé mostrare le parti tecniche, il meccanismo, le budella dello strumento (come Renzo Piano con il centro Pompidou – Beaubourg di quegli anni) e disegnai la forma della struttura intorno (come Pininfarina disegnava le forma di una Ferrari intorno ai suoi potenti propulsori in modo da trarre la migliore efficienza di performance). Una penna innovativa, interamente fatta a manocon 31 minuscoli componenti metallici e un meccanismo a spinta come le piu complesse auto da corsa.

    Il grande impatto innovativo, il design estremo e la sua struttura, contradistinguono lei e a chi gli appartiene.
    Per questa ragione, la penna venne chiamata REVOLTION e con grande sorpresa di tutti, si rivelò essere un grande successo commerciale, che anche oggi caratterizza il marchio PARAFERNALIA.
    Revolution si propone oggi come un oggetto unico e uno strumento di scrittura contemporaneo.

    Designer: Sergio Carpani

    Dimensioni: 113x12x12

per pagina
Visualizza 1 - 9 dei 13 articoli
Visualizza 1 - 9 dei 13 articoli